Il tuo Carrello

Quantità prezzo Totale
0,00
Procedi al Checkout
Il tuo carrello è vuoto
0 Oggetti | 0,00
incl. tasse, escl. commissioni

Autore

Martina Pace

L'amore proibito

L'amore proibito
Prezzo del libro 3,49
L'amore proibito Prezzo dell'Ebook 3,49 Oppure scaricalo da

Bella e Valentina si incontrano per caso un giorno sul treno, da quel momento le loro vite cambieranno per sempre, rimarranno segnate l’una dall’altra come un cerchio che si chiude, in un giorno come tanti, continuano insieme a camminare sullo stesso frammento di strada, intrecciando le loro vite, le loro storie personali, in un concatenarsi di eventi che le fa riscoprire molto simili tra loro. Una storia d’amore tormentata e avvincente, una storia romantica e sentimentale che mette in evidenza l’amore e l’amicizia sotto tutte le loro sfaccettature, un amore puro che va oltre le flebili apparenze, oltre ogni confine, laddove non esistono “etichette” né compromessi, un amore incondizionato che scava a fondo nei meandri del cuore. A volte si entra nei cunicoli nascosti della mente umana, risvegliando le cicatrici del passato, e si rivivono emozioni che vengono autoindotte attraverso un tentativo di riprodurle con una sorta di autolesionismo e sottomissione. Cosa unifica i poli di questa simmetria perversa, e cosa porta all’interno di una relazione a trovarsi catturati da questa ossessiva messinscena? Saranno mai Bella e Valentina libere di vivere il loro amore intrappolato, ingabbiato dagli ostacoli che questa vita pone loro?

Primo capitolo

Prefazione

 

La scrittrice ha voluto descrivere in questo suo romanzo L’amore proibito due anime che s’incontrano per caso su un treno da cui non scenderanno più se non per percorrere insieme i sentieri della vita.

Emergono le ferite del passato, che tornano e assalgono la mente e il cuore delle protagoniste, raccontate con abile maestria e instancabile accuratezza dei particolari che rendono questa storia avvincente, facendo vivere il lettore in un tumultuoso aggrovigliarsi di colpi di scena e di momenti di poesia pura, raccontata nella semplicità che la scrittrice ha saputo esprimere in un ordine perfetto di parole.

Non mancano momenti in cui ci si pone delle domande a cui non si è in grado di rispondere e si cerca di vivere le proprie emozioni, l’amore proibito.

“Dietro ogni vita c’è una storia” e dietro ogni storia ci sono delle ferite mai guarite. Il lettore scoprirà aspetti della psiche umana e i traumi infantili vissuti dalle protagoniste, e verranno descritti la violenza fisica e il dolore.

La scrittrice riesce a descrivere un sentimento con semplici parole affinché il lettore possa comprendere come la protagonista abbia vissuto il suo dolore più grande: la violenza fisica e psicologica di un narcisista.

La descrizione “Avrò cura di te” di Battiato è una preghiera che ella fa alla propria amata, descrivendo tutto l’amore che racchiude un gesto che si tramuta in sentimento, un mantra di parole che si trasformano e si scontrano per descrivere l’amore.

L’amata che guarda il suo amore e ne contempla la sua bellezza e racconta dell’amore all’amore…

 

“Perché la verità è che non smetterei mai di guardarti...

Non smetterei mai di toccarti...

Non smetterei mai di parlarti con i miei occhi...

Non smetterei mai di amarti, nemmeno per un momento di questa mia vita”…

 

Le protagoniste sono due metà che si cercano, due metà che si trovano per caso e cercano nell’amore dell’altra le attenzioni mancate.

Si possono scorgere le ferite che emergono e rimbombano nella vita delle due ragazze, che nonostante tutto si cercano, scacciando i demoni del passato, le violenze subite, e si aprono all’amore.

L’amore che cura, che sana le ferite del cuore e dell’anima, è quasi come una preghiera che la protagonista compie attraverso tutto ciò che ha dentro, la preghiera di essere accettata per i sentimenti che prova, per le emozioni che sente verso la propria amata.

Nel romanzo, vi sono momenti in cui si entra nella psiche umana, a volte si entra nei cunicoli nascosti della mente, risvegliando le cicatrici del passato, e si rivivono emozioni che vengono autoindotte attraverso un tentativo di riprodurle con una sorta di autolesionismo e sottomissione nella psicologia della mente.

Cosa unifica i poli di questa simmetria perversa, e cosa porta all’interno di una relazione a trovarsi catturati da questa ossessiva messinscena?

Di varie strade, la prima, quella più chiara allo psicologo, nasce dall’abuso; le vittime di maltrattamenti fisici e/o psichici riproducono nella vita adulta il copione che Stephen Karpman definì “triangolo drammatico”, infatti una delle donne del libro subisce delle violenze da parte del suo carnefice.

Si è stati vittime di un persecutore.

Succede se i genitori ti picchiano, violentano, tiranneggiano, ti trascurano fino al punto della non-esistenza.

Questi atteggiamenti si stampano nella mente del bambino e diventano la chiave che, da adulto, egli utilizzerà per decidere cosa aspettarsi dalle relazioni.

Un libro da leggere d’un fiato e da assaporare attraverso le pagine che la scrittrice ci dona:

 

“Regalami un po’ del tuo tempo, appena quell’arco di tempo che intercorre nello schiocco tra un arco e una freccia.”

 

G. A.

 

Anno pubblicazione

2020

Share this product