Il tuo Carrello

Quantità prezzo Totale
0,00
Procedi al Checkout
Il tuo carrello è vuoto
0 Oggetti | 0,00
incl. tasse, escl. commissioni

Autore

Emi Paolo Palma - Andrea De Carlo

Cambia approccio (o resta a casa) De Carlo Andrea Palma Emi Paolo

Cambia approccio (o resta a casa)
Prezzo del libro 15,00

Un percorso all'interno del nuovo mondo del lavoro spiegato da HR Manager e CEO delle più grandi aziende italiane. Un libro pensato per tutti gli studenti che di qui a poco si ritroveranno a dover sfidare se stessi per essere pronti ad affrontare cambiamenti radicali già in atto: lavori che scompaiono, professioni che si creano, tecnologie che avanzano di giorno in giorno. Che tu ambisca ad essere un dipendente, un libero professionista, o un imprenditore poco importa, ci sono competenze che valgono per tutti. E che non possono essere ignorate.

Primo capitolo

INTRODUZIONE

Era un pomeriggio di maggio, faceva caldo in casa e uscire sembrava la soluzione migliore per parlare di nuovi progetti da poter mettere in piedi. Fin da bambini abbiamo cercato di inventare giochi e attività che si potessero fare in due e questa costante ricerca di un modo per collaborare ci ha accompagnato in tutto il percorso di crescita. All’età di dieci anni ci siamo avventurati nella creazione di una band, i Silver Sound, qualche anno dopo è subentrata la passione per il calcio, così abbiamo iniziato a scrivere articoli sportivi per qualche testata online che ci concedesse una chance di sperimentarci nel settore. Tra la seconda e la terza superiore ha bussato alla porta l’opportunità di strutturare una piccola redazione che portasse avanti un giornale online locale legato al Modena Calcio, squadra della nostra città. Ed ecco che, insieme ad altri 8 amici coetanei, ci siamo messi in gioco, sbagliando tanto su come gestire una redazione o scrivere un articolo di giornale, ma sicuramente divertendoci tutti nel provare a portare avanti una sfida probabilmente più grande di noi. Dato che l’esperienza di scrittura ci ha fatto molto appassionare al settore, tra la quinta superiore e il primo anno di università abbiamo ideato due raccolte di racconti, ovvero We Are Modena e Ricordando Auschwitz che vedessero i ragazzi del nostro territorio protagonisti di un’opera editoriale che potesse farli sentire uniti nel raggiungere un obiettivo comune.
Ma torniamo a quel pomeriggio di maggio. Una volta usciti di casa abbiamo cominciato a scambiarci punti di vista sulle nuove opportunità offerte dal digitale e, parallelamente, a chiederci quale nuova idea avremmo potuto realizzare per divertirci e allo stesso tempo imparare qualcosa di nuovo. Immersi in un brainstorming da minuti poco produttivo, a un certo punto a uno dei due viene in mente una considerazione: “Sai che l’altro giorno guardando le diverse community di marketing e business su Instagram mi sono accorto che non ne esiste nessuna che parli ai giovani delle possibilità che offre il mondo del lavoro a chi ha competenze e voglia di migliorarsi?”.
Da quel momento iniziamo subito a pensare al nome della pagina, al logo e ai primi post da pubblicare per testare il gradimento degli utenti. Le prime settimane di un progetto per noi sono state da sempre quelle più difficili, ma anche quelle più entusiasmanti e anche la creazione di questa community, @innovatoridelfuturo, ha seguito il medesimo schema. Da un lato passano i giorni e ti accorgi che per raccogliere risultati ci vuole pazienza, costanza e tante risorse mentali da dedicare all’attività. Dall’altro, però, sei consapevole che ogni errore è un passo in avanti verso il trovare ciò che funziona e che quello sforzo, se portato avanti con dedizione e passione, vedrà prima o dopo il raggiungimento di risultati per te importanti.
La community, settimana dopo settimana, vede una crescita costante ma lineare. Iniziano ad arrivare i primi messaggi di giovani provenienti da diverse parti d’Italia all’insegna di complimenti, spunti e tante domande.
Per qualche mese dall’apertura della community non abbiamo avuto la minima idea di quale chiara direzione far prendere alla pagina ed è proprio grazie alla voglia di rispondere alle domande dei ragazzi che questa direzione è diventata sempre più chiara in maniera spontanea. La maggior parte dei messaggi, infatti, riguardava dubbi e insicurezze relativamente al futuro e all’ingresso del mondo del lavoro: “Come faccio a capire se sono pronta a fare il mio primo colloquio?”, “Quali sono le conoscenze principali che devo acquisire prima di provare a entrare nell’azienda dei miei sogni?”, “Come mi preparo per il confronto con il Responsabile delle Risorse Umane?”. Da qui il progetto ha assunto una sua fisionomia e un vero primo obiettivo: scrivere un libro utile ai ragazzi con consigli pratici per orientarsi al meglio all’interno di un mondo del lavoro in continua evoluzione.
Fin da subito siamo stati entrambi d’accordo sull’importanza di andare a conversare con professionisti della nostra regione che vivono in prima linea i repentini cambiamenti che la rivoluzione digitale sta portando e che sono regolarmente alla ricerca di giovani in grado di essere al passo con i tempi, possessori di quel mindset e di quelle competenze che solo loro, nativi digitali, sono in grado di sviluppare in velocità e scioltezza. Così, con l’utilizzo principale di piattaforme social, LinkedIn prima fra tutte, siamo entrati in contatto con importanti figure di quelle dieci aziende che abbiamo reputato essere le più adatte a ispirare le nuove generazioni e dare consigli di valore a tutti gli studenti della community.
A questo punto ci teniamo a fare una doverosa precisazione. Tutte e dieci le aziende che abbiamo contattato si sono mostrate fin da subito aperte al dialogo e disponibili a contribuire il più possibile alla realizzazione di questo libro. Nonostante siano, lo si vedrà a lettura in corso, realtà molto strutturate, ciascuna organizzazione si è mostrata realmente aperta al dialogo e al mettersi in discussione ed è proprio questo atteggiamento, crediamo noi, che ha portato queste aziende a essere leader nel proprio settore in Emilia-Romagna, in diversi casi in Italia e in qualche caso nel mondo intero. Alle interviste a Responsabili delle Risorse Umane e CEO, abbiamo deciso di affiancare tre conversazioni con due persone come Mauro Forghieri e Paolo Francia, che nei rispettivi campi si sono contraddistinti per l’esemplare lavoro svolto nel corso della propria carriera, e con Tommaso Leone, presidente provinciale di Confcommercio Modena, organo di rappresentanza che ci sembrava interessante e corretto inserire in quest’opera.
Cambia approccio (o resta a casa) vuole essere di ispirazione e sostegno a tutti i giovani che si troveranno a doversi confrontare con sfide professionali sicuramente complesse, ma allo stesso tempo molto stimolanti se affrontate con il giusto spirito. L’intervista scritta è accompagnata, oltre che dal video della stessa e da una mini-clip di approfondimento, anche da un valore che ci ha trasmesso ogni realtà con cui ci siamo relazionati. È proprio sui valori che vogliamo soffermarci un attimo. Sono prima di tutto valori in cui noi crediamo, linee guida a cui ci vogliamo attenere per diventare nel tempo persone migliori, prima ancora che bravi professionisti. Non possiamo sapere che piega prenderanno i nostri percorsi, quello lo vedremo nel tempo, ma siamo certi che in qualsiasi circostanza non vogliamo venire meno ai valori descritti nel libro e a valori più universali, di cui riconosciamo il primo posto al rispetto, alla gentilezza e alla riconoscenza. Per questo motivo vogliamo concludere l’introduzione ringraziando tutte le aziende e le persone che ci hanno sostenuto in questo nostro percorso, il nostro editore Massimo Casarini, che ha sempre creduto ciecamente in tutti i nostri progetti editoriali, i professionisti Luca La Mesa e Francesca Corrado, autori rispettivamente di prefazione e postfazione del libro, gli innovatori del Futuro, divenuti ormai 40.000 tra Instagram e Tik Tok, che in questi mesi ci hanno dato grande carica e forza per portare a termine il lavoro, Stars&Cows, in particolare nella figura di Marcella Gubitosa, Almacube e infine le nostre famiglie, intese più in generale come le persone che amiamo, il vero motore che ci spinge quotidianamente a fare qualcosa di bello non solo per noi, ma anche per il nostro territorio, i nostri coetanei, la collettività.

Emi Paolo Palma
Andrea De Carlo

Anno pubblicazione

2020

Pagine

170

Formato

14x20

ISBN

978-88-6810-392-7

Share this product